In mondovisione con la Grotta di Lourdes in Vaticano

LouRisultato immagine per Madonna di Lourdesrdes: il polmone della preghiera nel mondo

Il Santuario mariano da ieri è aperto ai pellegrini non solo negli orari pomeridiani, come per i primi giorni della Fase2, ma dalla mattina alla sera.

Il 30 maggio alle 17.30, i più grandi santuari nei cinque continenti saranno collegati in mondovisione con la Grotta di Lourdes in Vaticano, dove Papa Francesco pregherà il Rosario per affidare al Signore l’umanità intera. Una iniziativa promossa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione, sul tema: “Assidui e concordi nella preghiera, insieme con Maria”. Tra i luoghi coinvolti, il santuario di Lourdes, dove i cappellani non hanno mai smesso – durante il periodo del lockdown – di raccogliersi davanti alla Grotta dove è apparsa la Madonna a Bernadette Soubirou, per farsi voce dei tanti pellegrini impossibilitati a recarsi in Francia, in questo luogo denso di spiritualità e devozione.

 

Dall’ intervista al padre Nicola Ventriglia guida dei pellegrini di lingua italiana

Cosa si sente di dire a quelle persone che non trovano pace perché hanno perso un familiare a causa della pandemia?

R: – Non aver avuto la possibilità di salutare persone care, dire ‘ti voglio bene’ per l’ultima volta, è un dolore che certamente rimane ed è difficile sanare. Ma questa malattia non è un castigo di Dio. Chissà invece che il Signore non ci abbia voluto fare scuola, come sa fare sempre, e se siamo stati attenti chissà quante cose belle abbiamo capito. Molto bene disse il predicatore padre Raniero Cantalamessa, in quella famosa catechesi del Venerdì Santo: questa pandemia, se siamo stati attenti, ci ha insegnato a vivere la vita e a viverla da cristiani.

 

rfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-sliderfwbs-slide